?

Log in


L’Ufficio della Schiavitù Sessuale
A Yanar e alle mie sorelle in Iraq e in Siria

Penso al listino del mercato delle schiave sessuali dell’ISIS in cui donne e bambine sono  prezzate come il bestiame.   L’ISIS ha dovuto calmierare i prezzi  per timore di un calo del mercato:  40 dollari per le donne tra i  40 e i 50 anni, 69 dollari per le trenta-quarantenni, 86 per le venti-trentenni   fino a 172 per le bimbe da  1 a 9 anni. Le ultracinquantenni non compaiono  neppure in lista, considerate prive di valore di mercato. Vengono gettate via come i cartoni di latte scaduti.
Ma non ci si limita ad abbandonarle in qualche fetida discarica.
Prima probabilmente vengono  torturate, decapitate, stuprate, poi gettate su un cumulo di cadaveri in putrefazione.
Penso al corpicino in vendita di una bambina di un anno, a un soldato trentenne corpulento, affamato di guerra e di sesso che la compra, la incarta e se la porta a casa, come un televisore nuovo.
Cosa proverà o penserà scartando quella carne bambina e stuprandola con un pene delle dimensioni del suo corpicino?
Penso che nel 2015 sono qui a leggere un manuale online sul modo corretto  di praticare la schiavitù sessuale, con tanto di istruzioni e regole puntigliose su come trattare la propria schiava, pubblicato da un’istituzione molto ben organizzata (l’Ufficio della schiavitù sessuale)  di  un governo canaglia,   incaricata senza alcun imbarazzo di regolamentare gli stupri, le percosse, l’acquisto e la riduzione in schiavitù delle donne.
Cito  qualche esempio tratto dal manuale:   "E’ permesso percuotere la schiava come  [forma di ] darb ta'deeb [percosse disciplinari], [ma ] è vietato [ricorrere alle ] darb al-takseer [letteralmente percosse massacranti], [darb] al-tashaffi [percosse allo scopo di ottenere gratificazione], oppure  [darb] al-ta'dheeb [percosse come tortura]. Inoltre è proibito colpire al volto. "

Mi chiedo come facciano i burocrati dell’ISIS a distinguere i pugni, i calci e lo strangolamento  inflitti a scopi disciplinari dagli atti mirati alla  gratificazione sessuale.
Ogniqualvolta una schiava verrà picchiata interverrà una squadra a verificare  se c’è erezione? E come faranno a stabilire cosa esattamente l’ha provocata? Certi uomini si eccitano soltanto nel momento in cui affermano il proprio potere. E se verrà stabilito che il soldato picchia, strangola e prende a calci la sua schiava per puro piacere, in che modo sarà punito? Lo costringeranno a restituire la schiava perdendo il deposito, a pagare una multa salata, o semplicemente dovrà pregare di più?

Penso  alla facilità con cui si considera l’ISIS una mostruosa aberrazione quando in realtà è l’esito di una lunga serie ininterrotta di crimini e disordini.
Le atrocità sessuali inflitte dall’ISIS  si differenziano solo nella forma e nella prassi da quelle perpetrate da  molti altri signori della guerra in altri conflitti. Sconvolgente e nuovo è lo sfoggio sfrontato e impudente che si fa questi crimini pubblicizzati su internet,  lo sdoganamento commerciale di queste atrocità, le app   in cui il sesso è usato  come mezzo di  reclutamento. Le  azioni e la rapida proliferazione dell’ISIS non nascono dal nulla, sono frutto di un’escalation legittimata da secoli di impunità della violenza sessuale dilagante.
Mi vengono in mente le Comfort women, le prime schiave sessuali dell’era moderna, giovani donne asiatiche rapite nel fiore degli anni dall’esercito imperiale giapponese durante la seconda guerra mondiale e detenute nelle ‘stazioni di conforto’, per soddisfare le esigenze  sessuali dei sodati al servizio del loro paese.
Le donne subivano anche  70 stupri al giorno.
Quando, esauste,  non riuscivano più a muoversi, venivano incatenate al letto e stuprate ancora come sacchi molli.
A queste donne la vergogna ha tappato la bocca per quarantacinque anni e per  altri venticinque hanno marciato e atteso,  vigili, sotto la pioggia, chiedendo giustizia.
Sono rimaste in poche ormai e non più tardi di un mese fa il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha perso l’ennesima occasione di fare ammenda.
Penso all’inerzia, al silenzio, alla paralisi che ha bloccato e impedito le indagini e l’incriminazione nei casi di abuso sessuale ai danni delle donne musulmane, croate e serbe stuprate nei campi dell’ex Yugoslavia, delle donne e delle bambine afroamericane  stuprate nelle piantagioni del Sud, delle donne e delle bambine ebree stuprate nei campi di concentramento tedeschi, delle donne e delle bambine native americane stuprate nelle riserve degli Stati Uniti.
Ascolto le urla delle anime in pena  delle donne e delle bambine violate in Bangladesh, Sri Lanka, Haiti, Guatemala, Filippine,  Sudan, Cecenia, Nigeria, Colombia, Nepal e la lista si allunga.

Penso agli ultimi otto anni che ho trascorso nella Repubblica Democratica del Congo dove un’analoga  conflagrazione di  capitalismo rapace, secoli di colonialismo, guerra e violenza senza fine ha lasciato migliaia di donne e bambine prive di organi,  salute mentale, famiglia o futuro. E penso che lo stupro ormai sia un’azione reiterata.
Penso che scrivo queste cose da vent’anni. Ho provato a farlo con i numeri e con distacco, con  passione e suppliche, con  disperazione esistenziale e anche adesso, scrivendo,  mi chiedo se abbiamo creato un linguaggio adatto a questo secolo che sia più potente del  pianto.
Penso che le istituzioni patriarcali non hanno saputo intervenire in maniera efficace e che le strutture come L’ONU amplificano il problema nel momento in cui  le forze di pacekeeping che dovrebbero proteggere le donne e le bambine si macchiano a loro volta di stupri.
Penso all’operazione  Shock and Awe (colpisci e terrorizza) e a come ha contribuito a scatenare questa, che potremmo definire  Stupra e decapita. Quando noi cittadini, a  milioni, in tutto il mondo, manifestavamo contro la guerra inutile e immorale in Iraq restando inascoltati , eravamo perfettamente consapevoli del dolore, dell’umiliazione  e dell’oscurità che avrebbero generato quei letali 3000 missili Tomahawk americani.
Penso al fondamentalismo religioso a Dio padre, a quante  donne sono state stuprate in suo nome , a quante massacrate e assassinate. Penso al concetto di stupro come preghiera e alla teologia dello stupro, alla religione dello stupro.
Penso che  è una delle maggiori religioni mondiali, in crescita  con centinaia di conversioni al giorno, dato che un miliardo di donne nella sua vita subirà percosse o uno stupro (dati ONU).
Penso alla velocità folle a cui si moltiplicano nuovi e grotteschi metodi per mercificare  e profanare i corpi delle donne in un sistema in cui ciò che più è vivo, sia esso la terra o le donne, deve essere ridotto a oggetto e annichilito per aumentare i consumi, la crescita e l’amnesia.
Penso alle migliaia di giovani occidentali, uomini e donne, tra i 15 e i 20 anni, che si sono arruolati nell’ISIS.
In cerca di cosa, in fuga da cosa? Povertà, alienazione, islamofobia, desiderio di avere un senso e un obiettivo?
Penso a quello che mi ha detto mia sorella, attivista, in una conversazione su Skype da  Baghdad questa settimana: “L’Isis è un virus e l’unica cosa da fare con i virus è sterminarli.” Mi chiedo come si stermina una mentalità, come si bombarda un paradigma, come si fanno saltare la misoginia, il capitalismo, l’imperialismo e il fondamentalismo religioso.
Penso, o forse non riesco a pensare, prigioniera come sono della confusione mentale imperante in questo secolo. Sono consapevole da un lato che l’unico modo per andare avanti è riscrivere da zero la storia attuale, procedere a un esame collettivo approfondito e ponderato delle cause che stanno alla base delle varie violenze in tutte le loro componenti economiche, psicologiche, razziali, patriarcali, che richiedono tempo e contemporaneamente   so che. in questo preciso istante, tremila donne yazide subiscono percosse, stupri e torture.
Penso alle donne, alle migliaia di donne che in tutto il mondo hanno operato  senza pausa per anni e anni, esaurendo ogni fibra del loro essere per denunciare lo stupro,  per porre fine a questa patologia di violenza e odio nei nostri confronti , e la razionalità , la pazienza, l’empatia, la mole della ricerca,   le cifre che mostriamo, le sopravvissute che curiamo, le storie che ascoltiamo, le figlie che seppelliamo, il cancro di cui ci ammaliamo non contano, la guerra contro di noi infuria ogni giorno più metodica, più sfacciata, brutale, psicotica.
Penso che L’ISIS come l’aumento del livello dei mari, lo scioglimento dei ghiacciai, le temperature assassine sia forse il segnale  che per le donne si approssima lo scontro finale.

E’ giunta l’ora in cui secoli eterni di rabbia femminile si fondano in un’ impetuosa forza vulcanica, scatenando la furia globale della vagina delle  divinità femminili Kali, Oya, Pele, Mama Wati, Hera, Durga, Inanna e  Ixchel, lasciando che sia la nostra ira a guidarci.
Penso alla cantante folk  Yazida Xate Zhangali che dopo aver visto  le teste delle sue sorelle penzolare dai pali nella piazza del suo villaggio ha chiesto al governo curdo di  armare e addestrare le donne e alle Sun Girls, la milizia femminile da lei creata, che combatte l’ISIS sulle montagne del Sinjar.
E in questo momento, dopo anni di attivismo contro  la violenza, sogno che migliaia di casse di ak47, cadano dal cielo sui villaggi , i centri, le fattorie e le terre delle donne, questi guerrieri con il seno che insorgono combattendo per la vita.
Sono arrivata così a  pensare all’amore, a come il fallimento di questo secolo sia un fallimento dell’amore.
Cosa siamo chiamati a fare, di che cosa siamo fatti  tutti noi che siamo in vita  su questo pianeta oggi.

Che tipo di amore serve, quanto deve essere profondo, intenso e bruciante.
Non un amore ingenuo sentimentale neoliberale, ma un amore ossessivamente altruista.
Un amore che sconfigga i sistemi basati sullo sfruttamento di molti a vantaggio di pochi.
Un amore che trasformi  il nostro disgusto passivo di fronte ai crimini contro le donne e l’umanità in una resistenza collettiva inarrestabile.
Un amore che veneri il mistero e dissolva la gerarchia.
Un amore che  trovi valore nella connessione e non nella competizione tra noi.
Un amore che ci faccia aprire le braccia ai profughi in fuga invece di costruire muri per tenerli fuori,  bersagliarli con i lacrimogeni o rimuovere i loro colpi enfiati dalle nostre spiagge.
Un amore che bruci di fiamma viva tanto da  pervadere  il nostro torpore, squagliare i nostri muri, accendere la nostra immaginazione e motivarci a uscire infine, liberi, da questa storia di morte. Un amore  che ci dia la scossa, spingendoci a dare la nostra vita per la vita, se necessario.
Chi saranno i coraggiosi, furibondi, visionari autori del nostro manuale di amore rivoluzionario?

Eve Ensler

Parigi
Settembre 2015
Traduzione di Emilia Benghi

https://www.facebook.com/notes/one-billion-rising-italia/lufficio-della-schiavit%C3%B9-sessuale_eve-ensler/726985350769036

ONE BILLION RISING RIVOLUTION _report 2015

ONE BILLION RISING RIVOLUZIONE
Le attiviste e gli attivisti hanno invocato un cambiamento radicale per porre fine alla violenza contro le donne in migliaia di eventi globali in 200 paesi
In tutto il mondo i  giovani hanno organizzato  eventi di massa, nel Regno Unito la campagna ha spopolato. A Hong Kong le attiviste l’anno scorso hanno danzato per chiedere giustizia per Erwiana. Quest’anno Erwiana ha danzato con loro.
Presto pubblicheremo le foto degli eventi mondiali

Sabato 14 febbraio le attiviste e gli attivisti di One Billion Rising Rivoluzione sono scesi in strada in più di 200 paesi di tutto il mondo per porre fine alla violenza contro le donne e le bambine e hanno invocato un cambiamento radicale nelle coscienze per porre fine all’epidemia globale degli abusi che una donna su tre al mondo subisce. Per il terzo anno di seguito, il 14 febbraio (e nei giorni vicini a questa data) donne, uomini e giovani hanno partecipato alla campagna One Billion Rising guidando o prendendo parte ad azioni, danze, eventi politici ed artistici, manifestazioni – i cosiddetti rising – in centinaia di paesi. Questi rising danno forza, incentivano e mobilitano eventi artistici ed azioni promosse dalle varie comunità che mirano ad un nuovo mondo rivoluzionario di uguaglianza, dignità e libertà per tutte le donne e le bambine.
In tutto il mondo, per 48 ore a partire dal sorgere dell’alba del 14 febbraio, attiviste e attivisti della base hanno messo in scena eventi e hanno condiviso attività, video e immagini sui social media, incluso Facebook, Twitter, Instagram e Youtube. Oltre ad utilizzare gli hashtag consigliati #1billionrising e #rise4revolution, le attiviste e gli attivisti hanno lanciato gli hashtag #whyirise, #VetsRising #SomosRevolución, #UnBillónDePie, #choberises e tanti altri. L’impatto della campagna è stato subito visibile ad Hong Kong dove Erwiana ha ballato ed è stata al centro dell’evento. L’anno scorso le lavoratrici ed i lavoratori domestici e migranti sono scesi in piazza per Erwiana, ma quest’anno, dopo aver ottenuto giustizia nella causa contro il proprio datore di lavoro, lei ha ballato con loro. Analogamente nel Regno Unito, scosso da una serie di gravi casi di abusi sui minori, le attiviste e gli attivisti hanno dedicato il loro evento, svoltosi presso il famoso Marble Arch di Londra, al porre fine agli abusi sessuali sui minori.

La campagna One Billion Rising, avviata il giorno di San Valentino del 2012, è iniziata come un invito ad agire sulla base della sconcertante statistica secondo cui una donna su tre in tutto il pianeta sarà oggetto di percosse o stupro nel corso della sua vita. Dato che la popolazione mondiale ammonta a sette miliardi, questo equivale ad UN MILIARDO DI DONNE E BAMBINE. Dal 2013 One Billion Rising promuove l’appello a rivedere, contestare e pretendere un cambiamento in un sistema sociale che infligge alle donne così tante forme di violenza e ingiustizia.

Le attiviste e gli attivisti hanno organizzato eventi della campagna che hanno messo al centro e in prima linea questo tema, conquistando l’attenzione dei media di tutto il mondo, la modifica delle leggi e chiedendo giustizia e la fine della dilagante impunità che le sopravvissute della violenza di genere sono costrette a subire.

“I paesi e le varie comunità del mondo decidono autonomamente come e perché scendono in piazza, mettendo al centro dei loro eventi temi e contesti locali e le loro proprie aspirazioni al cambiamento che vogliono vedere realizzarsi, mentre continuano a protestare e chiedere giustizia. Ma sanno anche di essere legate ad un enorme e variegato movimento mondiale che offre solidarietà mondiale e fa sì che i temi locali siano visibili non solo a livello nazionale ma anche all’interno di un contesto internazionale. Proprio come negli anni precedenti, in molti paesi del mondo le comunità hanno guidato le campagne e promosso una più profonda consapevolezza e comprensione delle tante forme di violenza che affliggono le donne” ha dichiarato Monique Wilson, Direttrice di One Billion Rising.
“C’è così tanta follia e sofferenza, così tanto sfruttamento e violenza, ma noi voliamo in un’altra direzione, spinte dalla nostra decisione comune di porre fine alla violenza e di scendere in piazza per l’amore e la rivoluzione. Danziamo in un paesaggio nuovo, evocando i nostri sogni di un mondo in cui le donne respirino, camminino e vivano in libertà. In cui vengano profondamente apprezzate, in cui i loro corpi siano sacri, dove gli ostacoli lungo il loro percorso siano eliminati. Facciamo battere i nostri cuori all’unisono per non dimenticare mai più la nostra inseparabilità. Tutte insieme abbatteremo ogni mentalità repressiva e inaugureremo il tempo dell’amore” ha dichiarato Eve Ensler, drammaturga, attivista e fondatrice del V-Day e di One Billion Rising.
Danzando e protestando, le comunità locali mettono in luce l’impunità e l’ingiustizia dilaganti contro cui troppo spesso si scontrano le sopravvissute. Le attiviste e gli attivisti DANZANO: per mostrare il proprio sdegno davanti alle allarmanti statistiche sulla violenza e l’impunità che dilagano nel mondo; come strumento creativo per pretendere assunzione di responsabilità e giustizia; e come energia che dichiara con forza che noi, come comunità di attiviste e attivisti, non condoneremo più la violenza e l’ingiustizia sistematiche. Le attiviste e gli attivisti PROTESTANO per invocare una nuova presa di coscienza, una presa di coscienza che opponga resistenza alla violenza finché questa non diventerà inconcepibile. In una riunione a Roma la scorsa primavera, le coordinatrici ed i coordinatori globali di One Billion Rising hanno scelto per il 2015 il tema “Rivoluzione” come forma di escalation della pretesa di giustizia e per consolidare e promuovere ulteriormente gli enormi sforzi delle comunità di tutto il mondo volti ad affrontare le cause alla radice della violenza come parte della loro richiesta di giustizia. Nel 2015 abbiamo visto milioni di attiviste e attivisti raccogliere l’appello e scendere in piazza per una RIVOLUZIONE che miri a modificare il paradigma e ad abbattere il sistema in modo da rendere possibile la guarigione del nostro pianeta e delle sue donne.
Il varietà e la portata delle attività sono ampie e al tempo stesso specifiche. Nelle Filippine le attiviste e gli attivisti sono scesi in piazza per far dimettere il proprio presidente. A Miami hanno manifestato per porre fine alla tratta di esseri umani ai fini di sfruttamento sessuale. In India sono scesi in piazza a per il potere dell’amore e contro l’amore per il potere. Le attiviste e gli attivisti locali di One Billion Rising – tra cui studenti, gruppi di donne e gruppi ambientalisti, gruppi per la giustizia sociale e per la pace, nonché madri scese in piazza per le proprie figlie – sono un riflesso della vastità dei temi legati alla violenza contro le donne a livello locale, ma sono anche una dimostrazione  di quanto unire i vari gruppi e settori dia forza alle loro azioni che possono così far leva sulla natura globale della campagna.
Alcuni luoghi hanno manifestato per salvare i propri fiumi, altri le proprie montagne. Negli Stati Uniti, alcuni sono scesi in piazza per chiedere un aumento degli stipendi per le lavoratrici e i lavoratori della ristorazione che vengono pagati 2.13$ e per mantenersi contano sulle mance, cosa che contribuisce a far sì che le molestie sessuali in America siano più diffuse nella ristorazione che in qualsiasi altro settore economico. Le lavoratrici e i lavoratori domestici hanno manifestato per porre fine alla schiavitù moderna, le lavoratrici hanno chiesto lavori a lungo termine e benefit sociali. Le donne si sono presentate davanti alle prigioni per chiedere giustizia. Il Pakistan è sceso in piazza per la pace. Le veterane hanno protestato in tutta l’America per porre fine agli stupri nelle forze armate. A Calcutta si è levata una luce rossa. A milioni hanno manifestato per porre fine alla povertà, al razzismo e all’imperialismo. In Zimbabwe sono scese in piazza con i capi locali per far sì che l’impegno a porre fine alla violenza continuasse ad essere una priorità. Gli uomini sono scesi in piazza ovunque per mettere i propri corpi in prima linea con le donne. Nei Balcani si è scesi in piazza per riparare l’impunità che copre i crimini di guerra. In Somalia, Sudan e Iran hanno rischiato la propria vita per dire che quanto viene fatto al corpo delle donne è importante. In Kenya e in Gambia hanno manifestato per porre fine alle mutilazioni genitali.
Dal Messico a Miami le attiviste e gli attivisti sono scesi in piazza per porre fine alla tratta di esseri umani ai fini di sfruttamento sessuale, le motocicliste hanno manifestato a Ginevra, le donne disabili lo hanno fatto online, le native americane hanno protestato nel bacino petrolifero del Bakken contro il fracking (la fatturazione idraulica) e il legame diretto tra questo e gli abusi e lo sfruttamento sessuale. Le donne trans sono scese in piazza per porre fine agli omicidi e alla violenza di cui sono costantemente oggetto. A Las Vegas si è svolta una rivoluzione sotto forma di rock and roll e in Italia una rivoluzione sotto forma di tango. Nel Regno Unito si è protestato contro l’adescamento di giovani ragazze per trasformarle in schiave del sesso. Percussionisti hanno fatto rullare i loro tamburi nell’evento One Earth, One Heart che è ha avuto inizio la mattina del 14 e ha poi seguito il sole in tutto il pianeta. Le attiviste e gli attivisti hanno protestato davanti alle piramidi in Messico, i centri commerciali in Giappone, nelle piazze universitarie, nelle chiese, davanti alle grandi corporazioni e all’interno dei municipi.
Gli eventi proseguiranno fino all’8 marzo, giornata internazionale della donna, gestiti dalle comunità di tutto il mondo e promossi dai movimenti di base. Il 21 febbraio Eve Ensler terrà un discorso al Festival Letterario di Lahore in cui Eve, la direttrice di OBR Monique Wilson e la coordinatrice OBR per il sud asiatico Kamla Bhasin parteciperanno ad un dibattito e ad un evento artistico all’interno della campagna One Billion Rising. In Messico si svolgeranno eventi il 18 febbraio a Cuajimalpa, il 19 febbraio a Chetumal, il 28 febbraio a Monterrey, il 3 marzo all’Auditorio Nacional (Giornata internazionale della donna), e il 7 marzo a Tijuana, altri eventi ancora si aggiungeranno. Le attiviste e gli attivisti in Guyana, Haiti e Kenya svolgeranno i loro eventi l’8 marzo per celebrare la Giornata internazionale della donna.
Inoltre l’8 marzo il canale televisivo satellitare Link TV manderà in onda “Lo stato della rivoluzione femminile” un dibattito moderato da Laura Flanders della GRITtv con la partecipazione di Agnes Pareyio (Kenya), Monique Wilson (Filippine), Zoya (Afghanistan), Christine Schuler Deschryver (Repubblica Democratica del Congo), Kimberlé Crenshaw e Eve Ensler. Il tema della conversazione sarà capire cosa serve per costruire una rivoluzione, essere solidali e influire sul cambiamento.
E’ chiaro che gli eventi proseguiranno nei prossimi mesi e che questa campagna appartiene alle comunità di tutto il mondo ed è promossa dai movimenti di base.
Alcuni momenti clou della campagna di quest’anno:
#rise4justice and #1billionrising hanno conquistato i social media: il 14 febbraio, gli hashtag legati alla campagna hanno spopolato. Decine di migliaia di immagini, video, brani artistici e messaggi di sostegno e sfida sono stati diffusi sulle nostre reti su Twitter, Facebook, Instagram e Google Plus.
La hompage One Billion Rising (http://www.onebillionrising.org) continua ad essere il centro focale della campagna con continui aggiornamenti da parte dei vari organizzatori, l’accesso ai video degli eventi, i link alla copertura giornalistica della campagna e alle dichiarazioni sui social media. Gli eventi della Repubblica Popolare del Congo, del Guatemala, di Hong Kong, Los Angeles e Lima sono stati trasmessi in diretta streaming online per una visione immediata; altri sono stati trasmessi con dirette via Twitter e Instagram.
Ampia copertura giornalistica della campagna. Migliaia di canali di informazione in tutto il mondo hanno parlato degli eventi locali. Tra gli altri The Guardian, La Reforma, The Philippine Daily Inquirer, la CNN, MSNBC, Al Jazeera, Democracy Now, GritTV, The Pinoy, la Associated Press, The View, The Huffington Post, la BBC e tanti tanti altri.
Le sollevazioni dei giovani: One Billion Rising: Rivoluzione ha visto giovani, scolari e perfino neonati portati in prima linea. Migliaia di giovani in tutto il mondo hanno danzato al ritmo dell’inno “Break the Chain” e hanno chiesto accesso all’istruzione, quale fulcro della rivoluzione. Le giovani di Mumbai hanno invaso le strade per far sentire la propria voce contro le molestie stradali. Madri e padri hanno portato i propri figli di tutte le età agli eventi e hanno ballato tenendoli in braccio o  tenendoli per mano. Nel Regno Unito le ragazze hanno protestato per porre fine alle mutilazioni genitali femminili. A Oakland le Radical Brownies sono intervenute alla serata di sollevazione artistica. Ragazze di tutte le età hanno danzato, cantato, letto versi femminili stigmatizzati e si sono unite in solidarietà.
·         Le ragazze in India combattono contro le molestie tramite One Billion Rising
·         Gli studenti della Carondelet High School a Concord in California hanno ballato “Break The Chain”
·         Più di 4.000 studenti, insegnanti e suore del St. Scholastica College di Manila hanno ballato nel cortile della scuola
·         Guarda le immagini online dell’imponente evento
·         In Nepal ragazze e ragazzi si sono radunati per spezzare il silenzio e porre fine alla violenza
·         Il Messico ha dato avvio alla sua Rivoluzione con centinaia di scolari in prima fila a ballare per tutto il paese
·         La sedicenne Genevieve Knight Hannelius ha tenuto un discorso di incitamento all’evento One Billion Rising di Los Angeles
In piazza per l’aumento, la protesta delle lavoratrici: Molti eventi di quest’anno hanno messo in evidenza l’intreccio tra sicurezza economica, fine delle molestie sessuali sul posto di lavoro, forti leggi sul lavoro e la capacità delle donne di prosperare. Abbiamo visto donne chiedere con forza la fine di condizioni contrattuali di sfruttamento e di condizioni lavorative inique. Negli Stati Uniti le lavoratrici della ristorazione e i clienti che sostengono #1FairWage hanno sollecitato i legislatori ad aumentare lo stipendio minimo e gli amministratori delegati a pagare salari decenti ai lavoratori. One Billion Rising si è unita a ROC (Restaurant Opportunity Center) United nel divulgare una serie di azioni su questo tema. Il 13 febbraio negli Stati Uniti si è svolto un evento nella giornata annuale di azione di ROC.
·         Guarda le immagini dell’evento ROC United a Times Square
·         Le lavoratrici delle Filippine hanno creato questo video per la campagna
·         Alianza Nacional de Campesinas protesta per le molestie sessuali sul posto di lavoro
Sollevazione artistica, SUONANO I TAMBURI: Sin dal suo inizio, la campagna One Billion Rising si è basata sul potere dell’unione tra attivismo e arte, la sintesi tra espressività e azione politica. Quest’anno le comunità hanno usato la danza, l’arte e le percussioni per esprimere la propria gioia, la propria rabbia e le proprie richieste. Hanno usato il ritmo per protestare e per tornare ai propri corpi. Hanno reclamato una sessualità sana e un amore sano. One Billion Rising: Rivoluzione ha dato inizio agli eventi di quest’anno con una serata unica di beneficenza che ha visto unirsi il 7 febbraio a New York un gruppo straordinario di performer e artisti.
·         Sollevazione artistica su Second Life
·         Danza per la rivoluzione, Calcutta India
·         Le Climbing PoeTree ad una sollevazione artistica
Spezzare il silenzio: Ogni anno assistiamo a quanto potente sia raccontare le proprie storie, far fuoriuscire il dolore e il trauma e alla forza guaritrice di una comunità che si riunisce per dar spazio alle testimonianze. Quest’anno sei vittime della tratta di esseri umani hanno parlato sfidando i propri carnefici, alcune veterane hanno denunciato il protrarsi della cultura della negazione degli abusi sessuali nelle forze armate e altre sopravvissute hanno condiviso le loro storie di rivoluzione personale online.
·         “Building to One Billion Rising Revolution” serie in collaborazione con l’Huffington Post
·         Il sergente Mike, veterana dell’aviazione, racconta la sua storia di stupro nelle forze armate
·         Un’ex schiava del sesso dichiara che nessuno potrà più farla tacere
Le sollevazioni degli uomini: Quest’anno gli uomini hanno guidato e organizzato iniziative rivoluzionarie e di svolta, ispirando altri uomini in tutto il mondo a partecipare ad una radicale presa di coscienza di come le donne e le bambine vengono trattate e considerate a livello di comunità e a livello mondiale.
·         V-Men Miami: guarda le foto sulla pagina Facebook di One Billion Rising- Miami
·         I monologhi della vagina in scena alla Sillman University di Dumaguete, Filippine
·         I ragazzi dello Swaziland si sono uniti alla rivoluzione chiedendo la fine delle mutilazioni genitali femminili e dei matrimoni precoci.
·         Uomini a Santa Fe leggono “La preghiera di un uomo” nell’ambito di un evento locale
Impennata dei numeri, aumentano gli eventi nei paesi: Molti paesi hanno fatto registrare un’impennata degli eventi. Più di 240 eventi quest’anno nelle Filippine, 130 in Italia (5 solo a Roma) e più di 132 in Germania.
Per le notizie sui principali eventi in tutto il mondo e gli aggiornamenti delle coordinatrici e dei coordinatori di One Billion Rising visita onebillionrising.org/2015reports.
# # #
ONE BILLION RISING: RIVOLUZIONE è un’energia, una piattaforma, un movimento globale, un catalizzatore, una decisione mondiale di porre fine alla violenza contro le donne, una richiesta di giustizia, un cambiamento di paradigma, un invito, un raduno di chi è pronto, ospitato ovunque, ospitato nei vostri cuori, voi, noi, RIVOLUZIONE
One Billion Rising è un’iniziativa mondiale che mira a sensibilizzare e a porre fine alla violenza contro le donne. 1 donna su 3 al mondo sarà oggetto di percosse o stupro nel corso della sua vita, il che equivale ad un miliardo di donne e bambine.
http://www.onebillionrising.org
LINK PRINCIPALI:
·         SITO WEB contenente i social media e le notizie provenienti da tutto il mondo all’indirizzo onebillionrising.org
·         FACEBOOK all’indirizzo Facebook.com/vday
·         TWITTER su @VDay e #1billionrising, #rise4revolution
·         Aggiornamenti NEWS & BLOG dalle coordinatrici e i coordinatori mondiali, nonché dalle attiviste e dagli attivisti
·         Building to One Billion: Revolution” serie in collaborazione con The Huffington Post, contiene storie in prima persona delle attiviste e degli attivisti di One Billion Rising
·         “La Mia Rivoluzione” dichiarazioni di attiviste e attivisti da tutto il mondo tra cui l’attrice e membro del comitato direttivo del V-Day Thandie Newton,  la studiosa femminista Zillah Eisenstein, le Climbing PoeTree, Asali Devan Ecclesiastes, insieme a tante altre attiviste e organizzatrici locali.
 
La rivoluzione è come la TERRA
riserva forestale
di forza e vita e speranza
forte come le rocce
determinata come le montagne
che salgono alte ai cieli.

La rivoluzione è come il VENTO
libera come il profumo della brezza mattutina
calda come l’abbraccio del silenzio della notte
come un messaggero di poesia del cuore
forte come il tifone dei sogni.

La rivoluzione è come il FUOCO
acceso per l’eternità
che illumina il buio delle menti
che porta calore al freddo dell’apatia
che brucia via l’individualismo
e trasforma le lacrime in cenere.

La rivoluzione è come l’ACQUA
un fiume di cambiamento
correnti che laveranno via la sofferenza
e un mare di amore e pace infiniti
come un pozzo che disseterà l’anima
e pioggia che scorrerà come cascate d’amore.

Che le nostre rivoluzioni siano
la terra della forza d’animo
i venti della pace
le fiamme della verità
e i mari della passione che
guideranno il nostro viaggio
verso il futuro.



OBR.jpg

ONE BILLION RISING REVOLUTION
In 207 nazioni nel mondo e in più di 100 città italiane
il 14 febbraio 2015 si ballerà per dire basta
alla violenza contro le donne e le bambine


OBR03.jpg

Torna per il terzo anno consecutivo ONE BILLION RISING
la campagna ideata da Eve Ensler che ha spinto più di un miliardo di persone
a danzare e manifestare contro le violenze subite dalle donne


Le Nazioni Unite stimano che 1 donna su 3 sul pianeta sarà picchiata o stuprata nel corso della vita. Questo significa un miliardo di donne e bambine. Per chiedere di porre fine a questa violenza, la scrittrice statunitense Eve Ensler, fondatrice del movimento V-Day e autrice de I monologhi della vagina, ha ideato la campagna One Billion Rising, dando vita, il 14 febbraio 2013, alla più grande manifestazione di massa nella storia dell’umanità: oltre 10.000 eventi in tutto il mondo, seguiti dai maggiori canali d'informazione (dal New York Times a The Guardian, dalla BBC ad HBO).

Dopo One Billion Rising (2013) e One Billion Rising for Justice (2014), l’appuntamento del 2015 è conONE BILLION RISING REVOLUTION, il 14 febbraio, sempre nel giorno di San Valentino: non fiori e cioccolatini, quindi, ma un vero atto d'amore, gioioso, celebrato dalle donne e dagli uomini che le rispettano, con la volontà di manifestare insieme per chiedere un mondo in cui  le donne possano vivere al riparo dalla violenza e dall'abuso.

Nel mondo hanno aderito alla campagna 207 nazioni e in Italia saranno oltre 100 le città coinvolte: da Roma a Milano, da Genova a Bologna, da Lecce a Trieste, insieme a decine di realtà di provincia in tutto il Paese, da nord a sud, animate da una rete di associazioni e militanti che operano durante tutto l’anno sul territorio ma anche da scuole, università, istituzioni culturali. Tra le numerose associazioni nazionali aderenti alla campagna ricordiamo D.I.Re, Amnesty International, Fare Bene Onlus, Differenza Donna, Doppia Difesa Onlus, Arcilesbica, Arci Donna, Rete Se Non Ora Quando, CGIL Nazionale, Maschile Plurale, UDI Nazionale.

Ad inaugurare la lunga serie di eventi italiani sarà l’Università La Sapienza di Roma, che con un giorno di anticipo, il 13 febbraio, aderisce all'iniziativa con flashmob, concerti, letture, esibizioni acrobatiche e performance a partire dalle ore 12.00 sul piazzale della Minerva, all'interno della città universitaria. Nella capitale si continuerà il giorno successivo con numerosi eventi nelle piazze più importanti: Piazza Farnese (ore 12.00), Colosseo, Arco di Costantino (ore 14.30), Piazza del Campidoglio (ore 15.00) e al Pantheon (ore 15.30).

DANZA E RIVOLUZIONE
Anche quest’anno al centro della manifestazione ci saranno la musica e la danza e le note dell' innoBreak the Chain, per spezzare le catene della violenza e dimostrare che si può farlo con gioia, in maniera politica ma con il sorriso. La danza è una delle più potenti forze sulla terra e noi abbiamo solo iniziato a sfruttarne il potenziale. La danza è sfida. È gioiosa e rabbiosa. È contagiosa e libera, fuori dal controllo di Stati e corporazioni. Abbiamo appena iniziato a danzare. Quest’anno dobbiamo andare oltre. Dobbiamo andare fino in fondo e arrivare al cambiamento.
Dobbiamo creare la rivoluzione.

Per maggiori informazioni sugli eventi italiani e per aderire alla campagna
http://obritalia.livejournal.com/
www.facebook.com/obritalia

www.onebillionrising.org


Nicoletta Billi
Nicoletta Corradini

Coordinamento OBR Italia
nico@onebillionrising.org


AGRIGENTO                                
Piazza Cavour h.17                                                                                                 
                                                                                                                                                             
                                                                                                                                                                             

ALGHERO                                    
Piazza Pino Piras  
https://www.facebook.com/events/1381980952108336/?ref_dashboard_filter=calendar
                                                                                                                                                                         
ARBATAX                                     P.le Scogli Rossi h.17
https://www.facebook.com/TecnodanceOgliastra?fref=ts                                
                                                                                                                                                                           

ARCO ( TRENTO)                          Piazza III Novembre h.12                                                                                                                       
                                                                                                                                                                    
                                                                                                                                                                             

AOSTA                                         centro a Pont Saint Martin h.10                                                                               
http://www.onebillionrising.org/events/rosso-bianco-fucsia-e-viola/
                                                                                                                                                                      
                                                                                                                                                                             

BASSANO DEL GRAPPA              Ponte di Bassano h.12                                                                                           

BAGNO A RIPOLI (FI)                       Piazza Peruzzi     h.15                                                                                                                 
                                                                                                                                                                          
BELLIZZI (SA)                               Piazza Giovanni XXII h 19.00                                                                                

BERGAMO                                     2 Torri Shopping Center h.16
http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-rising-revolution-2-torri-bergamo/
                                                                                                                                                                      
                                               

BIELLA                                         Centro storico  
https://www.facebook.com/events/1573906692826300/?ref_dashboard_filter=calendar
                                                                                                                                                                          
BITONTO (BA)                               piazza Cavour h.20                                               
https://www.facebook.com/events/793587144054103/?ref_dashboard_filter=calendar
                                                                                                                                                                          

BOLOGNA                                    Montagnola h.15-18
                                                    h.18-19 corteo (via Indipendenza)
                                                    h.19 Montagnola                                                                                               

                                                                                                                                                                          

BOLZANO                                     Piazza Municipio h 16.30                                                                                        
                                                     Piazza della Mostra h. 17.30
https://www.facebook.com/events/623407687804508/?fref=ts
                                           
BRESCIA                                      Piazza della Loggia h.18                                                                                        
http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-rising-revolution-3/
                                           
BRESSANONE                              Piazza Duomo h. 11
http://www.onebillionrising.org/events/flashmob-brixen-bressanone-2/
                                                              
                                                                                                                                                                                                                                  
CALCATA                                    Calcata vecchia h.16
https://www.facebook.com/events/1563773913909191/

CAMPOBASSO                             C.so  Vittorio Emanuele II  h.19.30                                                                          

CAMPOBELLO DI LICATA            Piazza XX Settembre h.11

CASTELFRANCO EMILIA              Teatro Dadà   h. 11 -  I MONOLOGHI DELLA VAGINA h. 21                                                
http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-rising-revolution-4/
                                                                                                                                                                      
CASTELLAMARE DI STABIA         Cassarmonica h.17                                                                                  
https://www.facebook.com/events/684498684981229/?ref_dashboard_filter=calendar

CATANZARO                               Galleria Mancuso  h.18-22           
                                                                                                                                                                             

CAVE (Roma)                                in più piazze del paese in concomitanza dei cortei del carnevale                               
                                                                                                                                                              
                                                                                                                                                                             

CERVETERI                                  Piazza Risorgimento h.17 
http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-rising-47/


CESENA                                     IPS "Versari-Macrelli"                                                                                                                                                                   
                                                                                                                                                                             

CLES                                            Corso Dante h.15
http://www.onebillionrising.org/events/v-day-4/
                                        
CORLEONE                                  Piazza Falcone - Borsellino  h.16

CREMONA                                    Piazza del Comune h.16-18                                                  
https://www.facebook.com/events/1520091598266047/?ref_dashboard_filter=calendar
                                                                                                                                                              
                                                                                                                                                                             

FRASCATI                                    Piazza S.Pietro h.17.30  
http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-rising-frascati-2/
                                                                                                                                                                      
FROSINONE                                Piazza VI Dicembre h.11
http://www.onebillionrising.org/events/1billionrising-revolution-la-rivoluzione-in-un-ballo/
https://www.facebook.com/events/733242463456800/

GENOVA                                       Lanterna   h.17.30
https://www.facebook.com/events/1553192348281894                                                                                                            

                                                                                                                                                                      
GIULIANELLO (LATINA)                TBA                                                                                                                       

VILLESSE (GORIZIA)                     Tiare Shopping h.18

                                                                                                                                                                     
IMOLA                                          Piazza Matteotti h. 16.30
http://www.tramaditerre.org/tdt/articles/art_6247.html                                                                                                                                                                                                                                                
                                                                                                                                                             
                                                                                                                                                                        

IVREA                                          Centro - tutto il giorno                                                                                                         
                                
LATINA                                         Piazza del Popolo h 19

                                                                                                                                                                            

LAURIA (PZ)                                 Piazza del Popolo h 19                                                                                           
                                                                                                                                                              
                                                                                                                                                                             

LECCE                                          Cineteatro DB d'Essai dalle 18 alle 21  

LICODIA EUBEA (CATANIA)          Piazza Stefania Noce h.17                                                  
https://www.facebook.com/events/1564553913790884/?notif_t=plan_user_invited
                                                                                                                                                                     
LIVORNO                                      Piazza Grande h.18 ( in caso di pioggia Galleria Grande)
https://www.facebook.com/groups/812323735497431/                                                                                              
LODI    Piazza Zaninelli h. 18
https://www.facebook.com/events/1563224467253985/?ref=ts&fref=ts                                                                                                      
                             
                                                                                                                                             
                                                                                                                                                              
                               
MARTANO                                    Scuola Antonaci h. 12.45
http://www.onebillionrising.org/events/flash-mob-a-scuola-2/
                                                                                                                                                               
MARTINA FRANCA                  Piazza M.Immacolata h.17.30

MATERA                                     Piazza Vittorio Veneto h.19
http://www.onebillionrising.org/events/matera-italia-one-billion-rising-revolution-2015/

MELZO                                         Piazza della Repubblica h.16.30                                                                              

MENFI (AG)                                  Casa Planeta h.18

MESSINA                                    TBA
                                                                                                                                       
https://www.facebook.com/events/774234689333527/


MERANO                          Piazza della Rena h. 11.00
                          Piazza del Grano h.11.30
                          via Cassa di Risparmio h.12
http://www.onebillionrising.org/events/manifesta-partecipa-e-balla/
                                                                                                                                                               
MESSINA                            Piazza Duomo h.16
http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-ricing-revolution/

MEZZANO                         scuola secondaria di I° "Manara Valgimigli"

MILANO                             Piazza Duomo h.18                                                                                                
https://www.facebook.com/events/353224551550478/?ref_dashboard_filter=calendar                                                                                                                                                    
                                              

MODENA                                   Piazza Grande h.16.30                                                                                            
https://www.facebook.com/events/1393818547593875/?notif_t=plan_user_joined             http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-revolution-3/                                                                                                                              
                                                                                                                                                               
                                                                                                                                                                            

MONTEROTONDO (ROMA)            h.10 Sala Rodari IC Espazia                                                    
https://www.facebook.com/events/413226362145427/602105869924141/?notif_t=plan_mall_activity
                                                                                                                                                
MONTEROTONDO MARITTIMA  (GROSSETO)   h.15                                                                                                                                                            
                                                                                                                                                                            

NAPOLI                             Largo Berlinguer, Via Diaz  ( in caso di pioggia al centro della Galleria Umberto I°)    
            uscita stazione Metrò linea 1 Toledo   h.11.30                                                  
                                                                                                                                                                      
http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-rising-per-la-giustizia-napoli-flashmob-14-febbraio-2014/

https://www.facebook.com/events/315005192029428/?ref_dashboard_filter=calendar

https://www.facebook.com/events/365205903617033/                                                                                                                                                              
                                                                                                                                                                            

NOALE (Venezia)                          Piazza Castello h.16  
http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-rising-break-the-chain-3/
                                                                                                                                                 

OLEGGIO davanti Teatro Civico h.17
http://www.onebillionrising.org/…/one-billion-rising-revol…/
https://www.facebook.com/events/1555523048059126/?ref=6&ref_notif_type=plan_user_invited

ORTA DI ATELLA                         
Scuola Media h.11                                                                                                                                        http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-rising-2015-2/
                                                                                                                                                                     

PADOVA                                       Piazza Capitaniato h.16                                                                                                                      
https://www.facebook.com/events/328062717383151/
http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-rising-padova-2015



PALERMO                                     Piazza Vittorio Emanuele II h.16.30                                                              
                                                      allievi e allieve Istituto Tecnico Industriale A. Volta e  Liceo Classico   G. Meli al  teatro del
                                                      Liceo Classico G. Meli
                                               
PARMA                                         Piazza  Garibaldi h.18.30
https://www.facebook.com/events/696803173750313/?ref_newsfeed_story_type=regular

PAVIA                                           Piazza della Vittoria  h. 16.30                                                
http://www.onebillionrising.org/events/vday-pavia-flash-mob/
                                                                                                                                                               
PERUGIA                                      Corso Vannucci P.zza IV Novembre h.18,30                                                
http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-rising-perugia/

PESARO                                     Piazza  del Popolo  h. 17.30
                                                                                                                                                               
PISA                                             Piazza Vittorio Emanuele II h.16.30
http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-rising-pisa-2/

PISTOIA                                       TBA


PONTEDERA                                S.Giovanni alla Vena   h. 15                                                                                   
http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-rising-la-rivoluzione-comincia-dal-

PORTICI                                      TBA
                                                                                                                   

POTENZA                                     Piazza M.Pagano h.19
https://www.facebook.com/events/409216725913105/?ref_newsfeed_story_type=regular                                                                                                

                                                                                                                                                               
RAVENNA                                     Mercato h.10 Piazza del Popolo h.11.15
                                                    Centro Comm.ESP h.17.30                                                

https://www.facebook.com/events/405800589569805/?ref_dashboard_filter=calendar
                                                                                                                                                               
REGGIO EMILIA                           Piazza Prampolini dalle ore 16.30                                                                                                                
https://www.facebook.com/events/952106728140460/?fref=ts


REGGIO CALABRIA                      TBA
https://www.facebook.com/events/538686492941058/

RIBERA (AG)                              Piazza Duomo h.16

RIVALTA (TO)                             Piazza Bionda (Ala) h.16.30                                                                                                                     
                                                                                                                                                                             
                                                              
                                                                                                                                                              
                                             
                                                                                                                                                 
                                                                                                                                                    
                                                                                          
                                                                                                                                                                  
                                    
RIETI                                            tutto il giorno!   
https://www.facebook.com/events/767175286705860/?ref=2&ref_dashboard_filter=calendar
                                                                                                                                                                  
RIMINI                                          piazza Cavour h.18                                                  
https://www.facebook.com/events/1587513938127624/?ref=2&ref_dashboard_filter=calendar

http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-rising-rimini/                                  

RIVA del Garda                             TBA                                                                                                                       
                                                                                                                                                                  

ROMA                                           13 febbr    La Sapienza   h12-14                                                  
http://www.onebillionrising.org/events/fly-the-spirit-one-billion-risingsapienza-2015/
                                    'asilo nido "La Fata Buffa"                                                                                      
                                                      14 febbr
                                                       Piazza Farnese h.12

                                                     Colosseo Arco di Costantino h 14.30
http://www.femminil-c.com/2015/01/27/obr-2015-revolution/
                                                                                                                                             
                                                    Pantheon - Piazza Rotonda  h. 15.30

                                                    Piazza Campidoglio   h.16

http://www.onebillionrising.org/events/womn-revolution-insieme-contro-la-violenza-sulle-donne-womn-revolution-together-against-violence-against-women/

                                                  Ex Lavanderia h.22
https://www.facebook.com/events/960876867280378/
https://www.facebook.com/events/960876867280378/?ref_newsfeed_story_type=regular


ROVERETO                                  MUSEO MART  h.11                                                                                               
http://www.onebillionrising.org/events/balliamo-contro-la-violenza/                                                     via Roma h.16.30                                                                                                   
https://www.facebook.com/events/326001467590065/?ref_newsfeed_story_type=regular                                                                                                                                                          
                             
                                                                                                                                                               
SALO'                              Piazza Vittoria  h.16.30
http://www.onebillionrising.org/events/one-billion-rising-flash-mob-salo/
https://www.facebook.com/events/1574883596062303/

                                                                                                             
                                                                                                                                                                  
SAN GIOVANNI alla VENA (PI)      Piazza della Repubblica h.15
https://www.facebook.com/events/1052211898137784/?ref_dashboard_filter=calendar

SAN SEVERO                               Megastore   SS  h. 17.30
https://www.facebook.com/events/342269585984281/?ref_newsfeed_story_type=regular
SASSARI                                      Piazza Moretti h.12
https://www.facebook.com/events/797468960301873/?ref_newsfeed_story_type=regular


SEGRATE (MI)                            Centro Verdi - Via XXV Aprile h.12.30


SONDRIO                                      Piazza Garibaldi h. 17   
http://www.onebillionrising.org/events/one-billion

SORA (FR)                                 Piazza S. Restituita h.15.30                                                                                                                                                                 
TERAMO                                      Piazza Martiri h.18
https://www.facebook.com/events/772156322866232/

                                                                                                                                                                 
TERMOLI                                      Circolo della vela  h.21                                                                                           
https://www.facebook.com/events/1601358610088169/?fref=ts
                                                                                                                                                                  
                                                                                                                                                                  
                                                                                                                                                                  
Terno d'Isola (Bergamo)               TBA                                                                                                                       
                                  
                                                                                                                                                                  
TORTOLì                                      h 17.00 Via MONSIGNOR VIRGILIO.                                                  
https://www.facebook.com/events/730491450391850/?ref_dashboard_filter=calendar
                                                                                                                                                                  
TORTORA (CS)                             TBA
https://www.facebook.com/groups/588431964516800/?fref=ts                 
                                                                                                                                                                  
TRAPANI                                     raccolta di contributi video                       
https://www.facebook.com/video.php?v=758716874215728#!/events/416924508462364/?ref_newsfeed_story_type=regular&fref=nf                                                                                                                                                                 
TRENTO                                       Piazza del Duomo                                                                                                  

TREZZO SULL'ADDA                 Piazza Nazionale h.16                                                                                                                                        
TRIESTE                                       Piazza Unità h.18                                                                                                    
http://www.onebillionrising.org/events/trieste-in-revolution-1-billion-rising/
                                                                                                                                                                  
UDINE                                           Piazzetta del Lionello h.17,30                                                                                  
http://www.onebillionrising.org/events/obr-flashmob-snoqud/
                                    
VALLE MOSSO ( BIELLA)           Piazza Martiri della Libertà ( Piazza Chiesa) h.11                                                                                                                                                                
VASTO                                         Piazza Diomede h.11                                                                          
https://www.facebook.com/events/1539949116258904/?pnref=story
http://www.onebillionrising.org/events/violet/
                                                                                                                                                                  
VENEZIA                                      Lido P.le S.Maria Elisabetta  h.17
http://www.onebillionrising.org/events/lido-in-love-venezia-is-rising/           
                                                                                                                                                                  
VENTIMIGLIA                               Passeggiata Squarciafichi Pz.S.Agostino h.14.30                                                        
https://www.facebook.com/groups/OBRVentimiglia/
http://www.onebillionrising.org/events/on-billion-rising-2015-drum-dance-rise/
                                                                                                                                                                  
VIAREGGIO                                 Piazza Mazzini                                                                                                        
https://www.facebook.com/video.php?v=758716874215728#!/events/1026001074082665/?ref_newsfeed_story_type=regular                                                                                                                                                                 
VITERBO                                      Piazza del Plebiscito h.15
http://www.onebillionrising.org/events/14-febbraio-2015-one-billion-rising-rise-for-revolution/         
                                       
VITTUONE (MI)                             centro comm.Il Destriero h.16                                                  
https://www.facebook.com/groups/657859044322454/?fref=ts
http://www.onebillionrising.org/events/flashmob-4/

ONE BILLION RISING REVOLUTION 2015

COMUNICATO STAMPA ONE BILLION RISING REVOLUTION 2015
Presentazione della campagna internazionale
25 novembre 2014


Il 25 novembre 2014, Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, il Coordinamento Italiano lancia la campagna ONE BILLION RISING REVOLUTION,
dando appuntamento agli eventi del prossimo 14 febbraio 2015.


ONE BILLION RISING REVOLUTION è la nuova campagna del movimento globale iniziato nel 2013 e seguito nel 2014 con One Billion Rising per la Giustizia. Abbiamo danzato. Abbiamo preteso giustizia. Ora pretendiamo CAMBIAMENTI. La campagna sarà lanciata dal Coordinamento Italiano il 25 novembre 2014, Giornata Internazionale per l'eliminazione violenza contro donne, e per l'occasione, in decine di città italiane, saranno organizzati eventi, danze, reading, spettacoli e convegni.

COS'È ONE BILLION RISING
Lanciato dalla scrittrice Eve Ensler, fondatrice del V-Day, ONE BILLION RISING è un movimento globale, laico, apartitico, aperto a ogni persona, gruppo e organizzazione che aderisca e si attenga al principio fondante che afferma che ogni donna ha il diritto di vivere e decidere del proprio corpo della propria salute e del proprio destino. Insieme all'Italia, 207 paesi del mondo hanno raccolto l'invito a manifestare con la danza la volontà di cambiamento, scegliendo la danza, l'arte, la musica e la poesia come segno di sfida e di celebrazione.

LO SPIRITO E GLI OBIETTIVI
La campagna attesta la consapevolezza dell’impossibilità di porre fine alla violenza contro le donne senza analizzare l’influenza esercitata dalla povertà, dal razzismo, dalla guerra, dal disprezzo dell’ambiente, dal capitalismo, dall’imperialismo e dal patriarcato. L’impunità si trova nel cuore di queste forze interagenti. Continueremo a pretendere giustizia e continueremo a porre l'accento sulle ingiustizie sociali inflitte alle donne e alle bambine così come continueremo a mettere in evidenza la responsabilità delle istituzioni e dei governi Continueremo a sfidare le istituzioni, i governi, le politiche e le leggi e a far sì che questi sistemi, responsabili di creare situazioni di povertà e violenza, rispondano del loro operato.Per l’anno 2015, Eve Ensler e il V-Day chiedono che One Billion Rising si espanda in un movimento sempre più decentralizzato, determinato ed empatico con le comunità locali.

IL POTERE RIVOLUZIONARIO DELLA DANZA
Ci siamo uniti, donne e uomini, per far sì che la violenza contro le donne diventasse un tema mondiale. Oppressione, violenza, stupro, esclusione hanno offeso e ferito il corpo della specie umana. Ed è per questo proprio con il nostro corpo abbiamo occupato piazze, scuole, strade, comuni, posti di lavoro, aule di giustizia, con una protesta oltraggiosa: ballando. La danza è una delle più potenti forze sulla terra, il più antico modo di comunicare. La danza è sfida, benchè/perchè gioiosa.

LE ADESIONI E GLI EVENTI ITALIANI DEL 25 NOVEMBRE
Hanno già confermato la loro adesione alla campagna del 2015 organizzazioni come DI.R.E., Rete Se Non Ora Quando, CGIL Nazionale, Arci Donna, Udi Napoli, Maschile Plurale, Associazione Ricostruzione Democratica, Associazione TerradiLei, Associazione Le Kassandre e la rivista Marea. Già il 25 novembre moltissimi eventi saranno organizzati in decine di città italiane, da Modena a Perugia, da Pistoia a Napoli, da Roma a Campobasso, da Avellino a Fano, dove una serie di danze e spettacoli sono previsti alla Sala Verdi del Teatro della Fortuna. Il filo rosso di quest'anno sarà comunque l'impegno nelle scuole, volto a sensibilizzare e coinvolgere i giovanissimi, come dimostrano gli eventi in programma nelle scuole medie di Ivrea, Savignano Sul Panaro (con l'incontro Se non avessi fatto... Se avessi detto... I giovani protagonisti del cambiamento nei rapporti di genere), Pistoia (con la proiezione del film Ti do i miei occhi), Napoli (dove l'Arciragazzi Portici organizza una manifestazione a Piazza S. Ciro), ma anche la grande partecipazione degli studenti dell'Università La Sapienza.

Per maggiori informazioni e per aderire alla campagna:
www.onebillionrising.org
www.facebook.com/obritalia
http://youtu.be/6guRQb9Plkk

Per unirvi al V-Day e a ONE BILLION RISING REVOLUTION:

• REGISTRATEVI su http://www.onebillionrising.org/sign-up

• per la campagna italiana, seguiteci su Facebookhttps://www.facebook.com/obritalia
su Twitter @VDay @OBRItalia #Rise4Revolution
e sul blog http://obritalia.livejournal.com/

• REGISTRATE il vostro evento sulla mappa di One Billion Risinghttp://www.onebillionrising.org/plan-an-event/

• CONDIVIDETE "LA MIA RIVOLUZIONE..."
attraverso video, parole, canzoni, opere d’arte, poesia…
http://www.onebillionrising.org/my-revolution/


Nicoletta Billi
Nicoletta Corradini
Coordinamento OBR Italia
nico@onebillionrising.org